Richiedi informazioni

 


 

Cosa sapere prima di assumere un integratore alimentare

Come abbiamo avuto modo di vedere nei precedenti articoli, il mondo dell’integrazione alimentare è cresciuto, anno dopo anno, sino a diventare una parte integrante delle nostre vite: del resto, la salute è l’aspetto più importante della nostra vita, per questo è importante prendersene cura per cercare di preservarla più a lungo possibile.

Una dieta completa, abbinata ad uno stile di vita sano, dovrebbe essere in grado di apportare tutti i micronutrienti di cui abbiamo bisogno come vitamine, sali minerali ed antiossidanti; tuttavia, una serie di fattori esterni, sta creando sempre più carenze che necessitano di essere integrate.

L’industrializzazione alimentare e la facilità di trovare qualsiasi tipo di alimento già pronto stanno creando un problema di iperalimentazione (ovvero dieta ricca di calorie ma povera di nutrienti), pertanto il nostro organismo può trovarsi in un deficit di nutrienti: in questi casi può essere necessaria una supplementazione.

Allo stesso modo stress, inquinamento e ritmi frenetici: 3 fattori che possono condizionare notevolmente la nostra necessità di micronutrienti.

Gli integratori sono prodotti di libera vendita e possono essere trovati ovunque, dai supermercati, ai negozi online, alle farmacie, tuttavia, vi consigliamo di evitare il fai da te e di chiedere sempre il parere del proprio medico o del proprio nutrizionista di fiducia in modo da identificare il prodotto di cui abbiamo bisogno, assumendolo con un’adeguata posologia.

Altro fattore a cui prestare attenzione è la qualità del prodotto che deve essere eccellente: un buon integratore deve garantire elevate concentrazioni di attivi nutraceutici con un’adeguata conservazione degli stessi.

Una buona soluzione può essere quella di optare per un integratore prodotto mediante il processo di microincapsulazione per coacervazione, una tecnologia in grado di soddisfare questi due requisiti: gli attivi, infatti, vengono avvolti da uno speciale film protettivo che li ripara dai fenomeni ossidativi e dai danni dei raggi UV, permettendo di raggiungere concentrazioni di attivi che possono arrivare sino all’87%.

Un altro fattore per cui è consigliabile scegliere un integratore di questo tipo, riguarda la facilità di assunzione: tramite microincapsulazione, infatti, è possibile mascherare odori o sapori particolarmente forti e pungenti, rendendo il prodotto fruibile anche da chi mal sopporta determinati attivi (pensate, ad esempio, all’olio di pesce utilizzato per produrre integratori a base di Omega-3).

IPS, grazie alla sua pluriennale esperienza (è stata una delle aziende pioniere di questo settore), è in grado di lavorare conto terzi, tramite microincapsulazione per coacervazione, una grandissima varietà di oli e materie prime non solubili in acqua.