Richiedi informazioni

 


 

Integratori alimentari: servono realmente?

Gli integratori alimentari sono, come dice la parola stessa, prodotti destinati ad integrare la comune dieta, caratterizzati da una fonte concentrata di sostanze nutritive aventi effetti nutritivi o fisiologici.

Ne esistono centinaia in commercio, ognuno con le sue proprietà e con i suoi attivi nutraceutici: del resto, la domanda di mercato è in continuo aumento e l’offerta non tarda ad arrivare.

Gli integratori alimentari, come detto poco fa, possono essere utilizzati per supplementare specifici nutrienti in caso di:

  • carenze nutrizionali conseguenti a varie patologie (ad esempio alterato assorbimento intestinale, cattiva digestione o minore introito),
  • disturbi come vomito, diarrea o degenze ospedaliere,
  • carenze dovute a scelte etiche (ad esempio in caso di diete che prevedono l’esclusione di intere categorie di alimenti).

Il loro utilizzo, inoltre, promuove il benessere fisico, aiuta a ritardare l’invecchiamento cellulare, riduce il rischio di sviluppare alcune patologie e può coadiuvare un trattamento farmacologico pertanto, per rispondere alla domanda iniziale, in tutti questi casi l’utilizzo di un integratore alimentare può essere considerato come un valido alleato.

Occorre precisare, però, che è sempre importante rivolgersi al proprio medico o nutrizionista di fiducia, evitando il fai da te, specialmente in concomitanza con l’assunzione di farmaci (alcuni attivi potrebbero interagire riducendo, o addirittura aumentando gli effetti della cura) o in caso di gravi carenze nutrizionali.

Gli attivi che possono costituire gli integratori alimentari sono tanti: vitamine, minerali, acidi grassi o ancora antiossidanti ma la loro concentrazione deve essere attentamente controllata e deve rispettare rigide normative.

La scelta del produttore, pertanto, è molto importante: deve avere una consolidata esperienza e poter garantire i massimi standard sia produttivi che qualitativi. A tal proposito, suggeriamo di optare per un’azienda che offra una tecnica produttiva come la microincapsulazione per coacervazione, una speciale metodologia che avvolge gli attivi nutraceutici con un sottilissimo film protettivo prevenendo, così, i danni da ossidazione o raggi UV.

Oltre all’aspetto della conservazione del prodotto, la microincapsulazione offre vari altri vantaggi tra cui la possibilità di mascherare odori e sapori, permettendo di rendere accessibile a chiunque attivi nutraceutici come olio di pesce o di zenzero (il primo caratterizzato da un forte odore, il secondo da un gusto pungente che, non sempre, incontra i gusti dell’utilizzatore).

Inoltre, è possibile raggiungere concentrazioni elevatissime di attivi (si può arrivare fino all’87%) stabilendo anche a priori le condizioni di rilascio controllato in modo da massimizzarne l’assorbimento e la relativa efficacia.

IPS si occupa da anni di produzione di integratori alimentari microincapsulati e, tramite la sua linea dedicata Flowactives®, offre una serie di attivi nutraceutici microincapsulati come:

  • olio essenziale di Serenoa Repens,
  • olio essenziale di cannella,
  • olio essenziale di zenzero,
  • olio essenziale di rosmarino,
  • olio essenziale di menta piperita.

Le microcapsule possono avere dimensioni variabili da 100 a 1000 micron a seconda delle necessità applicative e della densità dell’olio essenziale utilizzato.