Richiedi informazioni

 


 

Non riesci ad assumere determinati integratori? La soluzione potrebbe essere nella tecnica produttiva.

Durante la nostra normale routine quotidiana, capita di trovarci in situazioni in cui si vengono a creare alcune carenze nutrizionali, vuoi a causa di una dieta errata o di periodi particolarmente stressanti e faticosi che richiedono più risorse… sta di fatto che, almeno una volta nella vita, abbiamo avuto sicuramente a che fare con un integratore alimentare.

Si tratta di prodotti che forniscono al nostro organismo elevate concentrazioni di attivi nutraceutici in modo da sopperire alle eventuali carenze nutrizionali rilevate insieme all’aiuto del nutrizionista o del medico di fiducia.

Può succedere, però, che venga prescritto un integratore a base di un prodotto che proprio non riusciamo ad assumere, magari dal gusto particolarmente forte (ad esempio possiamo citare un integratore a base di zenzero, dal gusto particolarmente deciso) o dall’odore sgradevole (come capita spesso con gli integratori di Omega-3 a base di olio di pesce): in questi casi, l’assunzione diventa una vera e propria tortura.

Per fortuna, la tecnologia ha permesso di realizzare processi produttivi che possono aiutarci ad affrontare questa problematica: nello specifico, la microincapsulazione per coacervazione (una speciale metodologia che va ad avvolgere completamente il nutraceutico con un film protettivo) va ad eliminare completamente il problema, rendendo il prodotto inodore ed insapore.

Il nutraceutico viene quindi avvolto da una microcapsula, con una dimensione da 100 a 1000 micron, a seconda delle esigenze produttive, che lo isola proteggendolo anche dai danni dell’ossidazione.

In questo modo, il prodotto potrà conservare a lungo tutte le proprietà nutrizionali. I vantaggi della microincapsulazione per coacervazione, però, non finiscono qui: è possibile produrre integratori alimentari con una concentrazione di attivi nutraceutici che può raggiungere l’87%, oltre a poter trasformare la materia prima da liquida a solida, stabilendo anche a priori le condizioni di rilascio controllato dell’attivo.

Per poter produrre integratori alimentari microincapsulati è bene rivolgersi ad un’azienda esperta che possa garantire elevati livelli di qualità e controllo di tutta la filiera produttiva. IPS, si occupa da anni di questa tipologia di produzione ed è in grado di offrire una gamma di nutraceutici microincapsulati, chiamata Flowactives, a base di: