Richiedi informazioni

 


 

Quali sono i benefici di un integratore alimentare a base di rosmarino?

Il rosmarino è una pianta perenne aromatica originaria dell’area mediterranea il cui utilizzo non è limitato alle sue proprietà aromatiche dato che possiede numerose proprietà benefiche per il nostro organismo, al punto da renderlo un elemento base per la produzione di alcune tipologie di integratori alimentari.

Il rosmarino veniva usato già nell’antichità come ornamento da utilizzare per le cerimonie e come antisettico (testimonianze storiche citano l’uso per purificare l’aria durante le malattie epidemiche).

Oggi sappiamo che il suo olio essenziale viene ottenuto per distillazione in corrente di vapore ed è ottimo per le sue proprietà eupeptiche, balsamiche, colagoghe e spasmolitiche: vediamole nel dettaglio.

Proprietà eupeptiche: il rosmarino è ottimo nel trattamento di disturbi dispeptici dato che esercita un’attività spasmolitica sull’intestino tenue migliorando, così, la digestione ed i gonfiori addominali.

Proprietà balsamiche: il suo olio essenziale è ricco in eucaliptolo che gli conferisce un effetto balsamico utile durante i periodi di tosse o raffreddore.

Proprietà colagoghe e spasmolitiche: grazie alla sua azione sulle vie biliari, può essere utilizzato per agevolare la produzione e l’escrezione della bile con conseguente effetto benefico e depurativo del fegato.

I suoi nutraceutici attivi, però, sono soggetti al processo di ossidazione: per questo suggeriamo di optare sempre per un integratore alimentare prodotto mediante l’utilizzo di una tecnica chiamata “microincapsulazione per coacervazione”.

Come dice il nome stesso, questa lavorazione prevede che l’attivo nutraceutico venga avvolto da una speciale (e sottilissima) membrana in grado di proteggerlo dall’ossidazione, mantenendolo inalterato fino al momento del consumo.

La microincapsualzione per coacervazione offre anche altri vantaggi legati alla produzione integratori alimentari di alta qualità: ad esempio, è possibile mascherare gusti o odori particolarmente forti (come nel caso dell’olio essenziale di zenzero o dell’olio di pesce), raggiungere elevatissime concentrazioni di ingredienti attivi (fino all’87%), trasformare la materia prima da liquida a solida o, ancora, permettere il rilascio dell’attivo a condizioni prestabilite in modo da aumentarne l’efficacia.

Trattandosi di una tecnica molto particolare, consigliamo di rivolgervi sempre ad un’azienda che possa garantire ottimi processi produttivi oltre che elevatissimi standard qualitativi sulle materie prime utilizzate. IPS si occupa da anni di produzione di integratori alimentari microincapsulati ed ha sviluppato una linea specifica (Flowactives) che offre:

Prima di assumere per fini terapeutici qualsiasi tipo di integratore alimentare, vi ricordiamo di rivolgervi sempre al vostro medico o nutrizionista di fiducia affinché possa consigliarvi nelle dosi e nelle modalità di assunzione.